Tony Blair consulente per il Governo albanese pro bono o pro domo?

Tony Blair consulente per il Governo albanese pro bono o pro domo?

Marco Perduca
Rappresentante alle Nazioni Unite del Partito Radicale, già Senatore
Ven, 04/10/2013

In una cerimonia organizzata a Tirana il 3 ottobre scorso, l'ex Premier britannico Tony Blair ha annunciato che “aiuterà l'Albania a fare le cose necessarie per divenire membro dell'Unione europea”. Il Primo Ministro albanese Edi Rama ha sottolineato che l'apporto di Blair sarà “totalmente personale e su base volontaria”. Un portavoce di Blair ha subito chiarito sia lui che il suo team “fornirano consulenze su come modernizzare e implementare l'agenda per le riforme senza alcun costo per il governo albanese”.

Ora, è possibile che l'Albania abbia bisogno di sostegno tecnico per divenire membro dell'UE: leggi che dovranno esser adattate, politiche che dovranno esser cambiate, trasparenza e responsabilità dovranno diventare la norma. Ma siamo proprio sicuri che Tony Blair sia il candidato migliore per questo compito? Se dovessimo giudicare dal modo con cui nascose, e continua a nascondere, il processo decisionale che che portò al lancio della guerra in Iraq la conclusione è che Blair non è l'uomo che fa alla bisogna. Inoltre sappiamo che quanto Blair si muove, prima o poi, qualcuno pagherà il conto, se non sarà il Governo albanese magari sarà un'entità privata - la compagnia petrolifera albanese Taçi Oil ha già sponsorizzato la famiglia Blair in passato - o magari direttamente il popolo.

Nei prossimi mesi capiremo se Blair fornirà le propria consulenza alla Albania pro bono o pro domo sua. Si accettano scommesse.

TAGlist

Editorials and interviews
In a ceremony in Tirana on 3 October last, former British Premier Tony Blair announced that he will be “helping Albania getting things to done to join the European Union”. Albanian Prime Minster Edi Rama stressed that Blair's advice will be "personally, totally and voluntarily". A spokesman for Mr. Blair immediately stressed that Tony Blair and his team “will provide advice at no cost to the Albanian government on how to modernise and implement a reform agenda.”